Carciofi Spina Extra

V071

CARCIOFI SPINA EXTRA - ORIGINE ITALIA

Al Pezzo

Prodotto temporaneamente non disponibile

Spedizioni e Consegne Come funziona

Carciofi Spina Extra

Il carciofo (Cynara scolymus L.) è una pianta della famiglia Asteraceae considerata interessante per l'uso alimentare e, secondariamente, medicinale. Dal carciofo, ad esempio, si ricavano dei rimedi naturali depurativi per il fegato.L'Italia è il Paese europeo in cui i carciofi vengono maggiormente coltivati ed un vero e proprio primato spetta a regioni come la Sardegna, la Sicilia e la Puglia.

Come gran parte degli ortaggi, i carciofi sono costituiti principalmente da acqua e fibre vegetali, utili per stimolare il buon funzionamento dell'intestino. Essi rappresentano una fonte importante di preziosi sali minerali, tra i quali troviamo sodio, potassio, fosforo e calcio. I carciofi contengono inoltre vitamina C, e vitamine del gruppo B, con particolare riferimento alla vitamina B1 ed alla vitamina B3. Contengono inoltre vitamina K, ritenuta utile nella prevenzione dell'osteoporosi. I carciofi sono una fonte di ferro e di rame, elementi impiegati dal nostro organismo nella produzione delle cellule del sangue. Sono inoltre una fonte di betacarotene e luteina, preziosa per proteggere la vista.

I carciofi sono ortaggi davvero molto leggeri e poco calorici, dato che 100 grammi di carciofi apportano al nostro organismo soltanto 47 calorie. 

Supera il metro di altezza terminando con un capollino formato da foglie, dette brattee, chiuse, di colore verde o violetto. Sulla pianta il gambo è tenero, dopo la raccolta la legnificazione del gambo è uno dei metodi per riconoscerne la freschezza. Dopo che si forma il primo capolino, il fusto va ramificandosi dicotomicamente producendo dai 5 ai 7 capolini, in tre ordini, che costituiscono il prodotto che verrà raccolto e commerciato per il mercato. C'è la selezione da parte del produttore tra i carciofi meglio prodotti e quelli definiti di seconda categoria. Alla base della pianta si formano dei getti chiamati carducci o polloni che devono sempre essere asportati, tranne 1 o 2 per pianta; questi oltre ad essere commestibili sono anche utilizzati per riproduzione delle nuove carciofaie. I carducci lasciati nel campo diventano materiale organico per le piante stesse.

V071